Ozonis

OZONO IN CELLE FRIGORIFERE

Home » Applicazioni » OZONO IN CELLE FRIGORIFERE

Per sanificare il prodotto ortofrutticolo e allungarne la shelf-life proponiamo, tra le tante applicazioni, due semplici soluzioni.

La prima soluzione è relativa ad un impianto di generazione ozono in celle frigorifere per trattare il prodotto con ozono in ambiente confinato, di seguito esposto, mentre la seconda il lavaggio con acqua ozonizzata sulla linea di lavaggio dei prodotti ortofrutticoli. Le due soluzioni possono essere utilizzate sia in modo indipendente, per aumentarne l’efficienza, che in modo combinato.


OZONO ED ETILENE


Durante il periodo di immagazzinamento dei prodotti ortofrutticoli, si sviluppa del gas di etilene quale esito del processo di maturazione che evolve spontaneamente.

Il gas di etilene si diffonde passivamente tra la frutta, inducendo “a cascata” un’accelerazione della maturazione di tutta la merce come in una reazione a catena sempre più rapida.

In pratica, una volta innescato tale meccanismo progressivo e sviluppate quantità sempre più grandi di etilene, si ha una rapidissima e difficilmente modulabile maturazione “per vicinanza” che si trasmette da un frutto all’altro.


In tale condizione l’impiego dell’ozono permette:

• Abbattere rapidamente e con sicurezza gli alti livelli di etilene presenti attraverso una vigorosa azione di ossidazione dell’etilene (formazione di anidride carbonica ed acqua);

• Aumentare lo shelf-life dei prodotti e quindi i tempi di immagazzinamento;

• Garantire una totale e radicale disinfezione delle derrate stesse (quali ad esempio frutta, frutta secca, farine, alimenti conservati, mangimi per animali) da ogni tipo di microrganismo e/o di insetti.


E’ da sottolineare con particolare forza ed attenzione che l’impiego di ozono non modifica in alcun modo la qualità e l’aspetto delle derrate trattate ed anzi ne permette una efficace differenziazione qualitativa del tutto a sfavore delle derrate non trattate, in accordo con quanto già prescritto dagli enti di controllo americani ed europei - FDA ed EMEA.



La soluzione: Trattamento prodotto ortofrutticolo con ozono in cella frigorifera

L’impianto di trattamento aria è composto da un generatore di ozono GEO, esterno alla cella frigorifera, una sonda interna alla cella, che invia il segnale agli strumenti di misurazione. Il sistema è completo di un unico PLC di controllo, che attraverso la lettura dello strumento di misurazione regola la produzione di ozono del generatore al fine di garantire una concentrazione controllata nelle diverse ore del giorno/notte.

 

« TORNA ALLA LISTA APPLICAZIONI